Indietro

Il mal di schiena: tipologie, cause e trattamento

Data di aggiornamento: Gennaio 2020

Lo chiamiamo “la malattia del secolo” perché, secondo gli studi esistenti, non meno dell’80% della popolazione soffrirà di mal di schiena ad un certo punto della sua vita. Il termine “mal di schiena” abbraccia numerosi problemi, come mal di schiena, lombalgia cronica, sciatica ed ernia del disco, tutti con un elemento in comune: il dolore è localizzato nella colonna vertebrale. Il mal di schiena può avere perciò diverse cause.

Tipi di mal di schiena

Il mal di schiena può essere classificato in tre gruppi. Se il dolore è localizzato nella parte alta della schiena o nelle ossa del collo (colonna cervicale) è detto in termini medici cervicalgia. Se il dolore è localizzato nella parte bassa della schiena, intorno alle vertebre lombari, è detto lombalgia. Infine, se il dolore è localizzato nella parte centrale della schiena, intorno alle vertebre toraciche, viene detto dorsalgia.

La cervicalgia (dolore al collo) è un dolore che colpisce la colonna cervicale che in genere passa in pochi giorni ed è spesso associato con una postura sbagliata o con lo stress.

Il dolore lombare colpisce la parte bassa della schiena e può impedire anche i più piccoli movimenti. Molto spesso è causato da movimenti improvvisi o prolungati oppure dal rimanere per troppo tempo nella stessa posizione. Si tratta del tipo più comune di mal di schiena.

La dorsalgia, che è ciò di cui si occupa specificamente questo articolo, è il dolore che colpisce la parte centrale della schiena fino alla base del collo, intorno alle vertebre toraciche. La colonna toracica, che funge da struttura di supporto per la gabbia toracica, è composta da vertebre meno mobili rispetto alle altre e gli eventuali problemi in questa zona possono causare dolore e/o una sensazione di rigidità o di limitazione nei movimenti.

Della classificazione fanno parte altri due tipi di dolore molto comuni:

Ernia del disco: si manifesta nei dischi intervertebrali situati tra una vertebra e l’altra, che danno flessibilità alla colonna vertebrale e ammortizzano gli urti. Se la parte interna morbida del disco inizia a sporgere, può premere sui nervi o sul midollo spinale. Questa patologia è nota come ernia del disco e colpisce più comunemente le vertebre lombari che utilizziamo abbondantemente nella vita quotidiana.

Sciatica: Quando un’ernia del disco preme sul nervo sciatico, il dolore può diffondersi all’intera gamba e prende il nome di sciatica.

Cause della dorsalgia

La dorsalgia può avere varie cause. La maggior parte delle volte deriva da una caduta, da un movimento brusco o dal rimanere troppo a lungo nella stessa posizione. In genere la dorsalgia insorge in modo graduale. Le cause possono essere classificate come segue:

  • Meccaniche: quando si rimane troppo a lungo nella stessa posizione
  • Traumatiche: a seguito di un incidente, una caduta o un forte urto
  • Reumatologiche: principalmente dopo i 60 anni di età
  • Degenerative: problemi correlati all’invecchiamento o a uno stile di vita sedentario (con attività fisica scarsa o assente)
  • Fisiologiche: gravidanza, ciclo mestruale e menopausa possono causare dorsalgia
  • Infine, stress e ansia possono causare dolore in conseguenza di uno stato di tensione dei muscoli della schiena

Tuttavia, la dorsalgia può anche essere sintomo di problemi cardiovascolari (relativi al cuore o ai vasi sanguigni), problemi polmonari o inerenti agli organi oppure patologie come la scoliosi. È perciò importante consultare un medico se il mal di schiena si manifesta per un periodo di tempo prolungato.

Cura della dorsalgia: trattamento e prevenzione

Il trattamento del mal di schiena

Se il mal di schiena non è specifico, il trattamento consiste nell’assunzione di antidolorifici e nel praticare attività fisica per rafforzare e rendere più flessibili i muscoli. Negli altri casi, è opportuno trattare il mal di schiena in funzione della sua causa. Se ad esempio il dolore è correlato a un problema muscoloscheletrico, si potrebbe prendere in considerazione l’osteopatia, la fisioterapia o la massoterapia. Se il dolore è correlato allo stress, alcuni semplici esercizi di respirazione o rilassamento potrebbero aiutare ad alleviare lo stress. Se il dolore persiste e diventa cronico, il medico può prescrivere degli antidolorifici o, in alcuni casi, delle iniezioni. In rari casi potrebbe essere necessario ricorrere alla chirurgia.

Vi sono poi altre soluzioni per alleviare il mal di schiena che non impiegano farmaci. La gamma OMRON di dispositivi per il trattamento del dolore aiuta ad alleviare i dolori muscolari e articolari utilizzando la tecnologia TENS (elettrostimolazione nervosa transcutanea). Il modello OMRON HeatTens offre perfino, in un unico dispositivo, una combinazione tra calore e trattamento TENS.

Prevenire il mal di schiena: l’attività fisica e uno stile di vita sano

Se il mal di schiena è benigno, alcuni semplici cambiamenti nello stile di vita ed esercizi permettono di prevenirlo e alleviarlo.

È essenziale evitare l’inattività prolungata e mantenere un livello minimo di attività fisica. Il nuoto, ad esempio, è particolarmente raccomandato per la schiena ma sono molto indicate anche attività come yoga o pilates, che rafforzano il baricentro e favoriscono lo stretching. Il rafforzamento dei muscoli della schiena è estremamente importante per prevenire il mal di schiena. È consigliabile concentrarsi su esercizi che rafforzino la parte superiore della schiena, come i press-up, e migliorare la flessibilità della colonna vertebrale con esercizi che comportano l’inarcamento e la distensione della schiena stando a quattro zampe (“posizione del gatto e della mucca”).

Analogamente, è importante mantenere una buona postura nella vita quotidiana. Quando si deve raccogliere qualcosa da terra, piegare le ginocchia e tenere la schiena diritta. Al lavoro, assicurarsi di tenere una postura corretta e ricordarsi di muoversi a intervalli regolari.


Riferimenti:

Corinou, M. (2013). Il mal di schiena: da cosa è causato? (Mal de dos : d’où viennent les douleurs au dos ?) Scaricato dal sito web https://www.passeportsante.net/fr/Maux/Problemes/Fiche.aspx?doc=mal-de-dos

Balagué, F. & Genevay, S. (2013). Ho mal di schiena/Ho la sciatica (J’ai mal au dos / J’ai une sciatique). Scaricato dal sito web https://www.planetesante.ch/Symptomes/J-ai-mal-au-dos-j-ai-une-sciatique

Balagué, F. & Genevay, S. (2011). Lombalgie comuni (acute, subacute, croniche) (Lombalgies communes (aiguës, subaiguës, chroniques)). Scaricato dal sito web https://www.planetesante.ch/Maladies/Lombalgies-communes-aigues-subaigues-chroniques

Catalan-Massé, S. (2018). Mal di schiena: quale automedicazione può alleviarlo? (Mal de dos : quelle automédication pour le soulager ?) Scaricato dal sito web https://www.doctissimo.fr/html/sante/mag_2000/mag1006/dossier/sa_2570_chacun_traitement.htm