Indietro

Come eseguire il monitoraggio della pressione arteriosa

Data di aggiornamento: Dicembre 2018

Misurazioni fai-da-te

Vi sono due situazioni in cui può capitare di misurare la propria pressione arteriosa in casa: perché lo ha richiesto il proprio medico o perché si desidera tenersi sotto controllo. Se si assumono dei farmaci o si sta cambiando il proprio stile di vita allo scopo di ridurre la pressione arteriosa, può essere utile fissare degli obiettivi e tenere traccia dei propri progressi: di fatto, i pazienti che eseguono il monitoraggio della pressione arteriosa hanno più probabilità di riuscire a raggiungere i propri obiettivi.

Inoltre, se sei tra le persone che riscontrano un aumento di pressione non appena mettono piede in uno studio medico o nella sala d’attesa di un ospedale (una condizione nota come “ipertensione da camice bianco”), misurare la pressione in casa può darti un quadro più realistico dei tuoi valori in condizioni quotidiane di maggiore relax.

Come funzionano i misuratori di pressione?

La pressione arteriosa viene misurata utilizzando uno sfigmomanometro o misuratore di pressione. Questo apparecchio è composto da un bracciale gonfiabile che si avvolge attorno al braccio, all’incirca al livello del cuore, e di un dispositivo di monitoraggio che misura la pressione del bracciale.

L’apparecchio misura due tipi di pressione, quella sistolica e quella diastolica. La pressione sistolica è più alta e ha luogo quando il cuore batte e spinge il sangue attraverso le arterie, mentre la pressione diastolica viene misurata mentre il cuore è a riposo e si riempie di sangue. La propria pressione arteriosa potrebbe perciò avere un valore di 120 su 80.

I misuratori di pressione possono essere manuali o digitali: i misuratori domiciliari sono in genere digitali e l’intero processo di misurazione è automatico, salvo il posizionamento del bracciale attorno al braccio.

Il bracciale poi si gonfia fino ad aderire strettamente al braccio bloccando il flusso del sangue, quindi la valvola si apre per sgonfiare il bracciale. Non appena il bracciale raggiunge la pressione sistolica, il sangue inizia a fluire intorno all’arteria. Questo dà origine a una vibrazione che viene rilevata dal misuratore, che registra la pressione sistolica. Con i tradizionali sfigmomanometri analogici, il medico rileva con uno stetoscopio i suoni prodotti dal sangue.

Via via che il bracciale continua a sgonfiarsi, raggiunge la pressione diastolica e la vibrazione si interrompe. Il misuratore rileva il tutto e registra nuovamente la pressione.

Come misurare i valori della pressione arteriosa?

Misurare la pressione richiede alcune attenzioni e operazioni preparatorie, che in breve diventano tuttavia naturali. Occorre ricordare alcune cose:

  • Stare rilassati. Evitare di assumere caffeina e di fare attività fisica nei trenta minuti che precedono la misurazione e riposare prima per alcuni minuti. Sedere comodamente con la schiena diritta e appoggiata allo schienale e i piedi posati bene sul pavimento.
  • Posizionare il braccio nel modo corretto. Appoggiare il braccio su una superficie piana, con la parte superiore del braccio allo stesso livello del cuore.
  • Indossare correttamente il bracciale, con il lato inferiore appena al di sopra del gomito.

Il manuale di istruzioni del proprio dispositivo fornirà chiare istruzioni in merito.

Quando si deve controllare la pressione?

Se si utilizza un misuratore di pressione su indicazione del proprio medico curante, sarà il medico a indicare in quali momenti eseguire le misurazioni. Di regola, tuttavia, queste dovrebbero essere eseguite sempre alla stessa ora del giorno, per poter confrontare situazioni simili.

Eseguire ogni volta alcune misurazioni, a un paio di minuti di distanza l’una dall’altra, e calcolarne la media, in modo che i dati siano maggiormente rappresentativi. Inoltre, se il misuratore di pressione non registra i risultati, è opportuno annotarli in un quaderno, per avere un’idea delle tendenze di lungo termine.


Riferimenti:

Bupa (2018). La pressione alta (in inglese). Scaricato dal sito web http://www.bupa.co.uk/health-information/heart-blood-circulation/high-blood-pressure-hypertension

American Heart Association (2017). Il monitoraggio domiciliare della pressione arteriosa (in inglese). Scaricato dal sito web http://www.heart.org/en/health-topics/high-blood-pressure/understanding-blood-pressure-readings/monitoring-your-blood-pressure-at-home